Curiosità - Sito ufficiale di Antonino Barbetta

Antonino Barbetta
Speakeraggio - VoiceOver
Antonino Barbetta
Speakeraggio - VoiceOver
Vai ai contenuti
CURIOSITA'
AUDIOLIBRI
Agli inizi gli audiolibri venivano bistrattati o peggio per niente considerati, adesso sono una realtà forte e prepotentemente presente. Questo tipo di lettura, da qualche tempo si sta facendo strada anche nelle scuole più lungimiranti, perchè hanno acquisito la consapevolezza e la conoscenza dell'importanza di ascoltare un libro oltre che leggerlo. Gli audiolibri sono un bene prezioso, tanto quanto i libri e la voce che li interpreta fa si che il lettore si affezioni non solo all'autore del libro ma anche alla voce stessa che lo narra. Acquistare un audiolibro equivale a scoprire un mondo etereo pieno di fantasia e sogni. E solo la voce dell'interprete vocale può darvi la chiave di questo mondo. Ascoltando un audiolibro vi accorgerete di quanti dettagli vi siete privati con la semplice lettura personale a bassavoce o addirittura senza voce.
SPOT RADIO
Chi pensa che la radio sia morta si sbaglia di grosso, basti pensare che tutt'ora ascoltiamo la radio anche senza accorgercene, in auto nei centri commerciali persino quando siamo in attesa al telefono con un centralino. La radio negli anni si è semmai rafforzata adattandosi ai tempi e diversificandosi nei vari rami dell'ascolto, come ad esempio podcast, web radio e  streaming senza stravolgere la sua natura. Ecco perchè uno spot radiofonico è sempre molto redditizio. Non importa che tu stia investendo i tuoi soldi su una campagna locale o nazionale, l'importante è che si crei una sinergia tra agenzia/speaker e te, per uno scopo finale "l'ascoltatore potenziale cliente". Non è sempre importante affidarsi ad una voce bella, attoriale, impostata, non esiste la voce bella, ma esiste la voce "adatta", quindi prendete sempre in considerazione più voci/agenzie e chiedete il parere ad altre persone prima di decidere.
COMUNICAZIONE
Alzatevi in piedi di fronte al vostro pubblico, tenete una posizione eretta e un' espressione del viso sorridente, esordite con un saluto seguito da una pausa che vi permette di cercare il contatto visivo con tutti: vi siete già guadagnati il cinquanta per cento della credibilità. Dall'antichità a oggi l'arte dell'espressione orale, in particolare di fronte a un pubblico, ha permesso a personaggi di prestigio di trasmettere le proprie idee e di esercitare una leadership, in grado di influenzare pensieri e azioni. La storia è costellata di personaggi la cui grandezza è diventata tale, non solo per la profondità e originalità delle loro idee, ma soprattutto per la capacità e forza nel trasmetterle. Basti pensare a Demostene, Giulio Cesare, Cicerone, Abramo Lincoln, Jhon F. Kennedy, Martin Luter King. Il denominatore comune che ha caratterizzato i personaggi illustri è la grande forza comunicativa, nell'affermare il loro pensiero e suscitare emozioni. Ritornando, con i piedi per terra, ai comuni mortali, possiamo rilevare che oggi, in molte attività professionali, ludiche o private, l'arte del parlare in pubblico non può essere intesa come un dono della natura che ha baciato pochi eletti, bensì una capacità sviluppabile spesso indispensabile al ruolo. Questo vale anche se si vuole esprimere un concetto o semplicemente parlare, davanti a un microfono!
LA SALUTE DELLA VOCE
Di seguito vedremo alcuni semplici consigli su come mantenere sempre al meglio il proprio apparato fonatorio.
Dormire bene e a lungo. E’ importante dormire bene e a lungo in ambienti non troppo caldi e secchi. Sappiamo che il sonno rigenera tutto l’organismo restituendo forze ed energia muscolare, necessarie per affrontare la giornata! Quando cominciamo a perdere il sonno, o non riposiamo bene anche la voce ne risente.
Alimentazione giusta. Mangiare solo cose sane. Meglio evitare cibi troppo salati che possono causare sete e secchezza delle fauci.
Niente alcolici e fumo. Evitare assolutamente alcool, caffè e fumo. Tutte queste sostanze causano congestione nelle vie respiratorie e nella faringe e favoriscono l’insorgere di infiammazioni alle corde vocali. Il fumo, in particolare, procura un considerevole aumento di raucedine, mucosità, flogosi.
Non parlare ad alta voce. E’ sempre cosa buona evitare di parlare ad alta voce soprattutto in locali chiassosi dove si rende necessario alzare il volume per farsi sentire, con sovraffaticamento inevitabile ai danni delle corde vocali.
Niente risate. Prima di iniziare una sessione di parlato o durante una pausa è meglio evitare di ridere con gli amici sghignazzando rumorosamente poiché l’attività della risata porta inevitabilmente a “sporcare” la voce.
Torna ai contenuti